GEMELLAGGIO ALBA SANT CUGAT DECIMO ANNIVERSARIO

DECIMO ANNIVERSARIO – 2017

GEMMELLAGIO ALBA /SANT CUGAT DEL VALLÉS

Durante il 2017  si festeggia il decimo anniversario del gemellagio tra le cittadine di:

-Sant Cugat del Vallés – Catalonia – Spagna,

-Alba – Piemonte – Italia.

Lo scorso sabato, 5 marzo, al Municipio della cittadina catalana di Sant Cugat del Vallés, si è svolto l’atto cerimoniale di commemorazione con l’apertura di un ricco programma di attività socio culturali,  commerciali  che si svolgeranno durante i prossimi mesi e si concluderanno felicemente ad Alba durante la Fiera del Tartufo Bianco.

La cerimonia si è svolta in un clima familiare, raccolto e di grande cordialità, alla presenza del gruppo di rappresentanza istituzionale e dei giovani studenti che, durante il fine settimana, hanno eseguito un intenso programma musicale, di canti e danze allietando la comunità locale.

Alla Commemorazione erano presenti  le persone che furono artefici storici di questa unione: l’avvocato Rossetto, la Signora Luciana Calda e il Signor Joan Casajuana.

Come rappresentati istituzionali c’erano la Signora Merce Conesa e il Signor Maurizio Marello, rispettivamente i sindaci attuali di Sant Cugat del Valles e di Alba.

Infine, erano presenti, l’assessore del volontariato e dei gemellagi,  Anna Chiara Cavallotto, gli assessori comunali di Sant Cugat del Valles: Maite Lopez i Mateo, Cristina Paraira i Beser, Pere Soler Artalejo e vari rappresentanti delle forze politiche locali.

Il comitè era rappresentato dalle due presidentesse Monica Mateu e Luciana Calda e dai membri Gemma Navarro, Roberta Martin, Helene Olsson, Cristina Cella.

Durante il discorso di apertura, la sindaca Merce Conesa ha voluto ringraziare tutti i presenti e ha mostrato la propia soddisfazione per festeggiare questo anniversario, rammentando  insieme al sindaco di Alba, Maurizio Marello e i rappresentanti del Comitè, i motivi storici  di questa unione  coronati da una serie di attività culturali e sportive volte a rafforzare ed invigorire i legami tra i due comuni e i propi cittadini.

I sindaci hanno spiegato che questo gemellaggio è molto più che una relazione tra sindaci, istituzioni e responsabili di forze politiche. Rappresenta il congiungimento delle due comunità grazie all’impegno dei propri cittadini.

La presidenta in carica del Comitè, Monica Mateu, ha spiegato i nuovi obbiettivi che desidera raggiungere e completano  quelli che fino ad oggi  sono stati fondamentali per il  consolidamento dei legami tra le due cittadine.

Il nuovo Comitè, rappresentato da 5 donne, ha una missione molto precisa: rafforzare il programma culturale e sportivo attuale, approfondire la conoscenza dei due municipi, delle risorse locali  e di interesse per le due comunità, creare scambi di conoscenza volti a rafforzare legami economici e di opprotunità per le comunità dei due municipi.

Le Presidentesse del Comitè, i Sindaci, unanimi sottolinearono il valore inestimabile ed attuale dei gemmellaggi in una prospettiva europea.

La Cooperazione, l’amicizia, la consapevolezza delle distinte culture, dei valori , delle loro ricchezze e delle tradizioni, aiuta a conoscersi meglio, ad avvicinare i popoli,  permette di creare ponti di fratellanza e di abbatere muri e timori.

Tutto ciò richiede un impegno non solo da parte delle istituzioni locali  ma anche dei rispettivi cittadini. Solo al di là dell’istituzionalità, ritrovando l’impegno del volontariato della cittadinanza, la fratellanza tra i popoli si afferma in modo tangibile.

Il gruppo venuto da Alba era formato da quasi 60 persone che sono state accolte amorevolmente dalle famiglie di Sant Cugat. La scuola Fusió è stata l’artefice e organizzatrice di questo intercambio umano, un grande esempio dell’impegno e dela volontà dimostrati dai cittadini di Sant Cugat del Vallés.

A conclusione della cerimonia, i ragazzi di Alba e di Sant Cugat diretti, dai maestri  Raimon e Ricci,  suonarono e cantarono una delle musiche del Avatar, regalandoci momenti emozionanti intensi da portare con Noi fino al prossimo incontro.

A questi giovani va trasmesso un ringraziamento speciale per la bravura e impegno dimostrati durante la realizzazione del programma musicale, canoro e delle danze ,  cornice di un meraviglioso intercambio culturale.

Barcellona, 8 marzo 2017

Roberta Martin – Asociación Desyam 

 

0